“LANCIARSI E’ UN INCREDIBILE SENSO DI LIBERTA”

In Una domenica mattina soleggiata, troppo calda per essere novembre, mi dedico al classico aggiornamento di notizie tramite l’ormai consueto canale social ed ecco che scopro postata una foto bellissima di Giovinazzo.

Ci guardo meglio, è iniziato già il valzer delle condivisioni: si tratta di una galleria fotografica del National Geographic che seleziona le migliori foto pervenute nel mese di ottobre.

 

La mia curiosità non si ferma, caspita la foto è proprio bella: sullo sfondo le mura del borgo, il porto vecchio e tanti ragazzi spensierati. Non è una semplice foto…trasmette attraverso L’immagine di un tuffo un senso di libertà infinito.  Inizia la mia ricerca sull’autore dello scatto, ecco trovato non mi resta che contattarlo!

Con discrezione mediante Messenger gli parlo del portale turistico di  Giovinazzo e gli chiedo di concedermi una chiacchierata sulla sua esperienza trascorsa ad Agosto nella nostra città da cui è scaturita la foto.

Dall’altra parte gentilezza e disponibilità, concordiamo per il giorno dopo la telefonata e finalmente ho il piacere di conoscere il fotografo Alessandro Scarano, free lance, di origini casertane.

Prendo appunti sul suo racconto e mi emoziono: un artista che descrive Giovinazzo estasiato, con passione attraverso episodi e ricordi bellissimi di una calda settimana di agosto.

<Ero con i miei amici nella provincia di Foggia per seguire il “Carpino rock festival, avevamo deciso tuttavia di approfittarne per scoprire meglio la Puglia facendo qualche escursione qua e là. Non avevamo un programma preciso ma ci lasciavamo guidare dallo spirito libero che ci contraddistingue. Non le classiche mete pugliesi, andavano alla ricerca di luighi inconsueti. In realtà la scelta di fermarsi a Giovinazzo però è stata dettata dall’esigenza di trovare un campeggio libero per solo qualche notte nella pienissima settimana di ferragosto. Ci sembrava un’utopia, eppure riusciamo a trovare un posticino in un campeggio a Giovinazzo. Perfetto, fermiamoci. Da qui ci imbattiamo alla scoperta del borgo ed è stato amore a prima vista! Non ci aspettavamo assolutamente di trovare così tanta bellezza. Ci siamo persi nelle stradine del centro storico e ci siamo sentiti subito a casa, l’accoglienza della gente ci ha colpito: è stata impattante. E poi lo splendore oggettivo del borgo…abbiamo camminato finchè dalla passerella di legno non siamo arrivati al porto vecchio. Amo fotografare momenti spontanei e l’immagine che si è presentata di questi ragazzi che gareggiavano liberamente nel tuffarsi mi ha colpito. Ho iniziato a scatttare, sembrava che si tuffassero per me ma in realtà in un primo momento non si sono accorti della mia presenza. Da qui una sequenza di immagini meravigliose, ne ho scelta una per inviarla alla community del National Geographic. Ho Giovinazzo nel cuore e ricordo con immenso piacere non solo quel momento immortalato nei miei scatti, ma anche l’ospitalità ricevuta nei due giorni in campeggio. Adesso scopro della pubblicazione della foto e sono felice di aver ricambiato i due giorni trascorsi a Giovinazzo con questo riconoscimento importante>.

Alessandro noi ringraziamo te per aver racchiuso in uno scatto fotografico  l’essenza della nostra città!

www.alessandroscarano.it vi invito ad ammirare i suoi numerosi scatti su Giovinazzo.

Share This